Quel lavoro che manca…

Lo avevo segnato sul calendario,e come poterlo scordare  :oggi in tutti i modi dovevo parlare del lavoro che manca e i disoccupati non cessando di fare numero. Eppure io mi domando perché il lavoro manca e vuoi? La risposta la vorrei dal governo,ma sto correndo un po’ troppo che vi pare? E poi ci meravigliamo dei furti, scippi e altre diavolerie per avere gli euro da campare, e come non darli torto! Non per questo li abbraccio e gli do gli auguri ma non posso che pensare a come possano andare avanti senza euro e un lavoro per campare ,e voi che ne dite ? La delinquenza,i furti,in un mondo civile non dovrebbe esistere,o almeno nei numeri che abbiamo ora : più lavoro retribuito a sufficienza e meno delinquenti e scippatori c’è ne sarebbero. Due più due fa quattro,a casa mia,ma a casa del governo non so più che numero faccia. Eppure il lavoro mobilità l’uomo, è cavavoglie, si sente orgoglioso e partecipe , è un uomo o donna che porta avanti i suoi progetti e sogni e aspirazioni……(provate ad immaginare se tutto questo viene a mancare, o si riduce notevolmente!).  La disperazione,angoscia , li deprime fino alla depressione che in questo caso può sfociare in lati negativi e fare cose che prima non faceva (che bella prospettiva anno chi non ha lavoro o la perso da poco). E non bisogna essere professori e altro per entrare nella loro teste , e fino succederà tutte queste cose non potrà che peggiorare,mentre lo stato dorme o fa finta di niente!